Dentro il cuscino c’è della trippa con le fagiolane.

Dentro il cuscino c’è la trippa con le fagiolane.
E ci sono tantissime acciughe al verde, che però – miracolosamente – non ungono.
Ci sono parecchi valori bollati di barbera.
C’è “Un sabato italiano” di Sergio Caputo.
Ci sono tutti i libri di Fruttero e Lucentini in economica (così sono più morbidi).
C’è la mattina del primo giorno di vacanza.
Ci sono tutti i racconti per ragazzi (e pure quelli per adulti) di Roald Dahl.
C’è un tavolaccio sotto le frasche nelle Langhe, nel Chianti, a Frascati.
Ci sono i buchi nella sabbia di Ernesto Ragazzoni.
C’è un pranzo di matrimonio in Puglia.
C’è una bella maratona horror in una notte di temporale.
Ci sono diecimila cene con gli amici.
Ci sono i bambini che giocano e si graffiano le ginocchia e io che lascio correre.
C’è un panino con la milza fatto da Rocky dopo una notte d’anarchia alla Vucciria.
C’è un cartoccio di farinata.
Un cuoppo di baccalà.
Un vassoio di cozze.
C’è l’aria della notte di giugno, sul balcone.
C’è la pace che cala sulle palpebre – come una polverina magica – prima di dormire.
Sogni d’oro.
Luca Iaccarino
Posted in About Food | Leave a comment

La fumelli e le frecce

Lorenza è una testona ed i suoi sogni sono frecce. Si occupa di cibo come alibi per cavalcare le praterie, l’arco a tracolla ed i lunghi capelli nel vento.  I ristoranti sono stazioni di posta dove ristorare i cavalli della mente. Le sue papille sapienti, a volte stanche, son sazie di giochetti di prestigio di cuochi pretenziosi. Attenti dunque alla sua penna che con tocco leggero può trafiggervi il cuore. Vi conviene darle da mangiare la verità perché, come tutti i veri sognatori, sa distinguere il vero dal falso e crede ancora nella Rivoluzione.

 

Posted in About Food | 1 Comment

Qui si scrive di #sulcuscino http://bit.ly/1xtsfIJ 

Posted in Rassegna Stampa | Leave a comment

I 50 Best al contrario

Quest’anno vorrei raccontavi la sontuosa cerimonia dei 50Best a partire dalla sua fine. Quindi tralasciamo il tappeto rosso  viola, tralasciamo le classifiche, le polemiche sulle
lobby che non ci sono, su premiati e gli esiliati ed andiamo a vedere come è finita…

Bottura cooks pasta at the 50Best party

 

Sì sì, è andata proprio così, con Bottura (che qui vedete sdraiato sul cuscino..) che alle 3 del mattino fa la pasta per tutti alla festa del Cove.  E c’è pure René Redzepi (sdraiato qui) che controlla la cottura. Tutt’intorno fiumi di bolle e gin tonic. Ecco come finisce la storia dei 50Best, in gloria!

Posted in Chef | Leave a comment

Magorabin, un sogno nato per gioco

“Un pranzo qualsiasi in mezzo alla settimana, quando c’era papà si giocava a “si mangia come“, seduti per terra in mezzo al salotto, come se fossimo cow-boy:  fornelletto da campo, scatola di fagioli e pistole di plastica. La settimana dopo era la volta dei cinesi (ed allora -negli anni 70 a Torino- neanche ci immaginavamo cosa volesse dire mangiare cinese) ma si poteva inventare, con del riso, delle finte bacchette e le patatine come fossero ali di cavallette…”

Così, un po’ per gioco ed un po’ per amore, la piantina ha messo buone radici ed è cresciuta alta e Marcello Trentini è diventato un cuoco. Il cuoco che sognava di essere da bambino. Il Magorabin è l’uomo nero, quello che se non stai bravo viene e ti porta via. Ma se hai un buon papà sei un bambino che non ha paura dell’uomo nero. Poi diventi anche un uomo fortunato che può crescere sapendo che, tra leggerezza e serietà, i tuoi sogni possono raggiungere la stella.

Styling: Cristina Bulgarelli
Posted in Chef | Leave a comment